Se, durante il mio viaggio, il tampone effettuato prima del rientro in Italia dovesse risultare positivo, la polizza coprirebbe eventuali spese alberghiere per la quarantena ed eventuali spese per la riprogrammazione del viaggio di rientro?

In caso di positività accertata al COVID-19, la prestazione “Rientro dell’assicurato convalescente” prevede l’organizzazione e presa in carico delle spese di rientro dell’Assicurato con il mezzo ritenuto più idoneo dalla Struttura Organizzativa, qualora il suo stato di salute gli abbia impedito di rientrare a casa con il mezzo inizialmente previsto dal contratto di viaggio. È altresì compreso il rimborso delle spese supplementari di soggiorno, entro il limite massimo di Euro 60,00 al giorno e per un massimo di 10 giorni, sostenute dopo la data prevista di rientro, se rese necessarie dallo stato di salute dell’Assicurato.