Studiare all’estero. Utilità e coperture dell’assicurazione viaggio

Viaggiare all’estero per studio è un’esperienza formativa fondamentale. L’offerta oggi è ampia e permette di scegliere tra programmi di studio molto diversi tra loro. Si va dal dottorato di ricerca, all’Erasmus e al progetto Leonardo, fino ad esperienze di scambio culturale, come stage o corsi di lingua.
Scopriamo perché è utile partire con una buona protezione assicurativa e come scegliere la migliore assicurazione viaggio studenti.
 

A cosa serve la polizza viaggio studenti?

Una vacanza studio all’estero è un investimento che va protetto cercando di ridurre al minimo i rischi.

Il costo di un viaggio studio

Se stai organizzando una vacanza studio, sai già che i costi da affrontare sono importanti. Se ad esempio vuoi imparare l’inglese con un viaggio studio in America o in UK, dovrai mettere in conto la retta scolastica per i corsi di inglese, oltre alle spese per il volo e l’alloggio. Idem per un dottorato o per un progetto Erasmus: ci saranno mille costi da affrontare. Con una assicurazione viaggio, ti metti al sicuro da quegli imprevisti che, senza un’adeguata copertura assicurativa, rischiano di aggravare il costo già elevato del tuo viaggio.

Durata del periodo di studio all’estero

Anche la durata del soggiorno è da tenere in considerazione. Ovviamente, maggiore è il periodo di studio all’estero, più alte sono le probabilità di andare incontro a spese mediche o imprevisti di vario genere. Per questo esistono assicurazioni viaggio dedicate agli studenti che offrono coperture idonee anche per lunghi periodi, allo scopo di proteggere l’intero soggiorno a fronte di una spesa relativamente contenuta.
 

Quali requisiti deve avere l’assicurazione studenti?

Ci sono diversi aspetti da valutare per scegliere la migliore polizza viaggio studenti. Queste sono le 5 domande che dovresti farti per mettere al sicuro la tua vacanza studio.
 

1. Quali sono i massimali?

Prima di tutto è bene guardare i massimali per le spese mediche. Ci sono infatti paesi in cui l’assistenza sanitaria può essere molto costosa. Se per esempio frequenterai un college o farai uno stage in USA, sarà meglio avere una copertura sanitaria con massimali a partire da svariate centinaia di migliaia di euro in su. È inoltre importante verificare a quanti giorni di ricovero si ha diritto in caso di degenza ospedaliera.
 

2. Quanto dura la copertura?

Dal momento che un programma di studio può durare da pochi mesi a un anno e oltre, è importante scegliere un prodotto assicurativo pensato appositamente per coprire lunghi periodi. Sarà anche bene chiedersi se nell’arco del periodo assicurato siano coperti tutti i viaggi effettuati. Questo servirà a tutelarsi per ogni tipo di spostamento: da una semplice escursione in loco, a un più impegnativo viaggio per rientrare a casa in Italia e poi tornare all’estero.
 

3. Il pagamento delle spese mediche è diretto o a rimborso?

Ci sono molte buone ragioni per avere una copertura sanitaria in viaggio all’estero. Attenzione però, perché non tutte le compagnie assicurative offrono la presa a carico diretta delle spese sanitarie. Meglio sapere in anticipo se il pagamento delle spese mediche è diretto o è a rimborso. Con il pagamento diretto, in caso di ricovero voi non dovrete anticipare nulla: sarà la compagnia a farsi carico di ogni aspetto oraganizzativo ed economico.
 

4. L’assistenza è sempre disponbile?

Al cuore dell’assistenza c’è la centrale operativa: una struttura che lavora 24 ore su 24 per assistere gli assicurati in viaggio. È importante che la centrale operativa risponda in italiano, che sia dotata di personale multilingue e che sia sempre presente un medico per fornire consulti in tempo reale. Il compito della centrale operativa è quello di assisterti ovunque nel mondo, perciò deve disporre di un network internazionale di centri medici, strutture ospedaliere e corrispondenti sanitari.
 

5. I minorenni sono assicurati?

Se la persona in partenza per uno scambio culturale o per frequentare un corso di lingue è minorenne, bisogna rivolgersi alle compagnie che assicurano anche i minori di 18 anni. In questo caso sarà sufficiente che nel contratto assicurativo sia specificato che il contraente, quindi una persona diversa dall’assicurato, come ad esempio un genitore, è maggiorenne.
 

Assicurazione Imaway per il tuo viaggio studio

C’è una soluzione che abbiamo studiato apposta per te. È Imaway Assicurazione viaggio annuale studenti, la polizza che ha tutto quello che ti serve per viaggiare e studiare senza pensieri:
 
  • Copertura assicurativa fino a 365 giorni
  • Infiniti viaggi assicurati durante il periodo di copertura
  • Pagamento diretto spese mediche fino a 500.000 euro
  • Assistenza bagaglio
  • Assistenza famigliari a casa
  • Copertura infortuni in viaggio
  • Possibilità di assicurare i minori di 18 anni
 
Vuoi sapere quanto costa assicurare il tuo viaggio studio con Imaway? Fai un preventivo adesso.