Assicurazione viaggio in Thailandia

Mare splendido, cibo delizioso, paesaggi mozzafiato e templi suggestivi. Il “Paese del sorriso” è una meta sempre più gettonata, perché in grado di andare incontro a varie esigenze di viaggio, dal desiderio di relax al piacere della scoperta. Per non rovinare una vacanza potenzialmente perfetta, è però importante partire informati su sistema sanitario, clima, alimentazione, igiene e potenziali rischi per la salute.
 

Particolarità della Thailandia

La Thailandia è una delle mete esotiche più amate per la sua bellezza e per la varietà di esperienze che può offrire. A partire da Bangkok, affascinante e caotica come poche altre metropoli, fino alle zone più selvagge e difficili da raggiungere, come le spiagge solitarie di Koh Chang o le remote isole Andamane.
Ad attirare tanti turisti sono la bellezza della natura, la bontà della cucina, i diversi stili di vita. Tuttavia - come per tutti i viaggi in Asia - il cambiamento radicale di clima e abitudini alimentari può causare qualche inconveniente.
 

Viaggiare in Thailandia è sicuro? Quali sono i rischi per la salute?

La prima regola per affrontare al meglio una vacanza in Thailandia è partire informati.
La cucina thailandese è caratterizzata da piatti gustosi, piccanti e saporiti. Se non siete abituati al largo uso di spezie e aromi, il vostro stomaco potrebbe doversi adattare al cambiamento alimentare. Altri potenziali rischi sono legati alla pulizia dell'acqua, alla conservazione dei cibi e alle condizioni igieniche in cui questi vengono preparati. Alcuni accorgimenti sono particolarmente utili per scongiurare il rischio di spiacevoli intossicazioni. Primo tra tutti: evitare le bevande servite con il ghiaccio e bere acqua in bottiglia. Attenzione anche a uova e carne, che devono essere sempre ben cotte.
 
Altri potenziali rischi sono legati alla sicurezza stradale: la Thailandia infatti è uno dei Paesi con maggior numero di morti in incidenti. Senza dimenticare che raggiungere ospedali e ambulatori può essere a volte difficoltoso, a causa della particolare conformazione geografica del Paese. 
 

Il sistema sanitario thailandese

A chi si reca in un ospedale thailandese verrà chiesto di mostrare un’assicurazione sanitaria in quanto le spese non sono gratuite. I costi variano in base alla gravità del caso, e - se ci si può rivolgere anche ad ospedali pubblici per i casi più semplici - per cure più serie come un ricovero o una terapia intensiva è consigliabile rivolgersi al sistema sanitario privato.
 

Gli ospedali privati in Thailandia

Il Paese dispone di una rete estesa di ospedali internazionali privati, specialmente nelle località turistiche. Qui le attrezzature mediche e i servizi igienici sono comunemente di ottimo livello. Il personale è molto qualificato, con medici e infermieri che parlano inglese, e in generale non ci sono lunghe liste d’attesa. Tuttavia i costi sono elevati e per questo è fondamentale partire con una buona assicurazione viaggio.
 

Assicurazione viaggio in Thailandia: come sceglierla

Le spese mediche

Le migliori assicurazioni di viaggio per la Thailandia sono quelle che offrono il pagamento diretto delle spese mediche, cosicché l’assistito non debba anticipare nulla. Infatti solo una copertura sanitaria adeguata, con relativa garanzia del pagamento, darà diritto a cure mediche immediate. Un’altra caratteristica importante è l’ammontare dei massimali. Per le spese mediche dovrebbe essere di almeno due milioni di euro.
 

Centrale operativa in italiano 

È consigliabile optare per un’assicurazione viaggio italiana. Con una centrale di assistenza che parla nella propria lingua sarà infatti molto più semplice comunicare i dettagli della richiesta di aiuto o di intervento. Saranno poi gli operatori della centrale operativa a mettersi in contatto con i medici thailandesi e occuparsi di tutti gli aspetti burocratici ed economici relativi al ricovero, compreso un servizio di traduzione e l’invio di un interprete sul posto.

Assicurazione annullamento viaggio e protezione bagaglio

Per avere una copertura assicurativa totale per il vostro viaggio in Thailandia, fate attenzione anche ad altre utili garanzie come il trasporto sanitario e rientro in Italia. Se possibile, scegliete un’assicurazione viaggio che comprenda anche la garanzia di tutela legale. E se volete la massima protezione possibile, aggiungete anche le garanzie per l’annullamento del viaggio e la protezione del bagaglio in caso di danneggiamento, furto o smarrimento.
 

Massimali e garanzie Imaway 

Per il tuo viaggio in Thailandia, scopri le garanzie di un’assicurazione con Imaway:
  • Spese mediche in Thailandia con massimale a 2 milioni di euro
  • Trasporto sanitario e rientro in Italia
  • Protezione bagaglio fino a 2.000 euro
  • Annullamento viaggio: 2.500 euro
Fai un preventivo per il tuo viaggio in Thailandia e scopri anche tutte le altre garanzie di Imaway, per una protezione senza confini.