Staycation: la vacanza antistress e sostenibile vicino casa

Staycation: la vacanza vicino a casa antistress e sostenibile.
Sembra una parola inventata ma ha in realtà già la sua definizione nel Cambridge Dictionary: staycation è una vacanza che viene fatta a casa o vicino a casa invece di viaggiare verso un’altra destinazione lontana. Detta così non sembra granché, ma in questo articolo scopriremo come invece una staycation sia proprio quello che ti serve per alleviare lo stress e prenderti un momento solo per te!

 

Che cos’è una staycation?

Combinazione delle parole “stay” e “vacation”, la staycation (nota anche come holistay) sembra una contraddizione in termini: il punto di andare in vacanza è proprio andare… o no? La Staycation prende in considerazione un altro tipo di turismo, quello domestico. Si tratta infatti di una vacanza che si svolge vicino a casa, senza grandi spostamenti. Un’alternativa che, in tempi in cui viaggiare è più difficile, permette comunque di prendersi un po’ di tempo per se stessi, in modo economico e sicuro.
Il concetto è nato negli Stati Uniti al tempo della crisi economica del 2008, quando molte persone si sono ritrovate costrette a limitare le spese, mentre cresceva anche la consapevolezza ambientalista dell’impatto del trasporto. Questo ha portato le famiglie e i viaggiatori a scoprire una dimensione di viaggio alternativa, più immediata, economica ed ecologica.
La staycation risponde ai dettami dello slow tourism: un turismo più lento, che invita a prendersi il proprio tempo, a scoprire o riscoprire la bellezza della propria città o regione o approfondire certi aspetti della propria cultura. Tutto è fatto per vivere appieno l’esperienza nel presente.

 

Perché scegliere di fare una staycation?

Ancora non siete convinti di questa modalità di vacanza? Cercheremo di persuadervi con alcuni buoni motivi per sceglierla.
  • È sicura: il primo, ovvio, motivo è la questione della sicurezza.  In questo periodo in cui viaggiare spesso non è consentito per motivi igienico-sanitari e gli spostamenti sono limitati per legge, la staycation più che una scelta si rivela essere l’unica alternativa. Ma allora, perché non godersela?
  • È low cost: perfetta per i budget ridotti, la staycation ti permette di risparmiare soldi per il viaggio dei sogni che progetti per il futuro!
  • È facile da programmare: dimentica stradari, tabelle di marcia, cartine della città, orari di check in, valigie pesanti o cambi di valuta complicati. La staycation è il modo più semplice di prendersi una vacanza e puoi decidere di farla anche il giorno prima… o il giorno stesso! Può durare qualche ora, un weekend o più giorni, a seconda delle tue esigenze. E in caso di imprevisti sarai a casa in un attimo.
  • Aiuta l’economia locale: questo tipo di vacanza ci porta nei ristoranti, alberghi, musei e negozi vicino a casa e ci dà la possibilità di dare un vero contributo all’economica locale in un momento in cui difficilmente arriveranno turisti da fuori.
  • È sostenibile: si tratta di una scelta a basso impatto ambientale perché un viaggio più breve – soprattutto se effettuato in bicicletta, a piedi o con mezzi pubblici – riduce le emissioni di CO2.
  • È davvero all’insegna del relax: questo è il punto più importante della tua staycation, non dimenticarlo! Il vero obiettivo di questo tipo di vacanza è staccare dalla vita di tutti i giorni. Senza faticosi viaggi e itinerari serrati avrai molto più tempo per rilassarti.

 

Come organizzare la propria mini-vacanza

Da dove cominciare? Intanto bisogna decidere dove si pernotterà: può essere a casa propria, in un hotel della città o in una struttura fuori città, ma comunque a breve distanza. Le attività che si potranno intraprendere sono proprio le stesse di una vacanza vera e propria: una visita ad un museo, una passeggiata in campagna o, nel caso si rimanesse a casa, un po’ di turismo smart fatto di visite virtuali e tanto, tanto relax!
Ecco qualche piccolo consiglio per godersi al massimo la propria staycation.
La prima regola per tutti dovrebbe essere quella di spegnere cellulare e computer: è una vacanza all’insegna del relax, dovrebbe essere vietato controllare le mail o rispondere alle chiamate di lavoro. Anche una bella pausa dai social vi aiuterà a sentirvi davvero in vacanza.
Non programmare troppo la tua vacanza: magari pensala in base a un’idea centrale – potrebbe essere un giro in bicicletta, una giornata alle terme, una passeggiata in spiaggia o tra i boschi, la visita a un museo o un giro di shopping – ma lascia spazio all’improvvisazione.
Torna protagonista del tuo tempo. Potrai fare un sonnellino se ti senti stanco o finire di leggere quel libro che hai cominciato da settimane. Sei tu il protagonista di questa vacanza, senza vincoli di orario o stringenti tabelle di marcia potrai fare finalmente tutto quello che vuoi!