Destinazione Australia: viaggiare sicuri tra animali, ragni e serpenti

Un viaggio alla scoperta dell’Australia è davvero un’esperienza incredibile. Quel continente così lontano, incastonato tra le acque dell’Oceano Pacifico dell’Oceano Indiano, affascina da sempre tutti coloro che amano esplorare e conoscere luoghi così diversi dai nostri.

Ma l’Australia è anche un continente in cui è possibile venire a contatto con una grande varietà di animali molto pericolosi. Difatti, oltre ai canguri e ai koala, che sono i primi animali che solitamente ricolleghiamo al continente australiano e che non rientrano sicuramente nella sfera degli animali più pericolosi, l’Australia è anche nota per la presenza di animali tra i più pericolosi al mondo, dai ragni, ai serpenti, ai coccodrilli e agli squali.

 

H2: Australia: i ragni e i serpenti più pericolosi

Tra gli animali che è più probabile incontrare durante un soggiorno in Australia vi sono i ragni. Purtroppo, però, alcuni di questi sono considerati molto pericolosi, perciò è importante saperli riconoscere.

Una delle specie di ragno più pericolosa è il Ragno dalla Schiena Rossa (Redback spider). Si tratta di una specie molto famosa e che abita tutto il continente australiano, perciò è possibile trovarlo anche in contesti urbani. Si tratta di un ragno che ha tutto il corpo nero, mentre sul dorso ha una macchia rossa. Il veleno di questa specie di ragno causa dolori molto forti, anche se fortunatamente il decesso causato dal suo morso è molto raro. Di per sé non è un ragno aggressivo, ma se avverte il pericolo o si sente in trappola allora reagisce mordendo. Data la sua diffusione, sono davvero migliaia le persone che ogni anno incappano sfortunatamente nel morso di questo ragno, ma parte che solo il 20% delle vittime richieda delle cure più specifiche per contrastare il veleno.

Un’altra delle specie di ragno molto diffuse in Australia e considerate molto pericolose è il Ragno dei Cunicoli, chiamato anche “Funnelweb spider”, per via delle sue particolari ragnatele a imbuto. Difatti, questa specie di ragno è solita costruire la propria dimora all’interno di tronchi d’albero cavi, intessendo una ragnatela molto complessa, a imbuto, appunto. Nonostante la sua dimensione sia molto più contenuta di quella di una tarantola, il suo aspetto incute molto timore: colore scuro, denti affilati, zampe esili e cheliceri attraverso i quali passa il veleno, capace di attaccare il sistema nervoso dell’uomo e provocare forti dolori. In passato il veleno di questo ragno è stato letale per le persone che sfortunatamente sono incappate nel suo morso, ma dagli anni ’80 è stato trovato un antidoto che ha permesso che non venissero registrati più decessi. Questo tipo di ragno abita soprattutto nel New South Wales, nel Victoria e nel Queensland, ed è possibile incontrarlo sia in contesti di campagna che in contesti urbani.

Per cercare di arginare i rischi di contatto con le due specie di ragno appena descritte, è importante evitare di lasciare fuori dall’abitazione indumenti e scarpe, soprattutto durante la notte, poiché è facile che i ragni possano intrufolarsi.

Tra gli altri animali pericolosi presenti in Australia troviamo sicuramente alcune specie di serpenti.
Il Taipan è considerato sicuramente il serpente più pericoloso in quanto ha il veleno più tossico tra tutte le specie di serpenti al mondo. Vive nell’Australia del nord, nel Queensland e in Western Australia, è di colore scuro e può raggiungere i 3 metri di lunghezza. Inoltre, è un serpente molto veloce e si trova spesso nei campi e nella boscaglia. Questo tipo di serpente generalmente si nasconde in presenza di rumori e solitamente attacca solo se si sente minacciato. Esiste un antidoto al suo veleno che però deve essere dato in modo tempestivo, altrimenti può causare il decesso della vittima nel giro di poche ore.

Una specie di serpente che purtroppo è possibile trovare anche nei centri abitati è il Serpente Bruno Orientale (Pseudonaja), il secondo più velenoso dopo il Taipan. Si tratta di una specie piuttosto aggressiva, diffusa soprattutto nella parte orientale dell’Australia e, anche in questo caso, nel caso di un morso è importante intervenire in modo tempestivo, poiché, senza le cure appropriate il morso può essere letale.

Anche il Serpente Tigre (Tiger Snake) è uno dei serpenti che popola il continente australiano, specie nella zona del sud. Non è particolarmente aggressivo, anche se anch’esso ha un veleno molto potente, infatti, se non si agisce in modo tempestivo il tasso di mortalità a causa del suo morso si aggira intorno al 45%.

 

Gli animali più pericolosi dell’oceano

Tra gli animali più pericolosi che invece abitano le acque dell’oceano in Australia c’è sicuramente la Box Jellyfish (medusa a scatola). Si tratta di uno degli animali più letali per l’uomo, difatti il suo veleno può causare il decesso in meno di 3 minuti. Inoltre, i suoi tentacoli possono raggiungere una lunghezza di 3 metri. Si concentra prevalentemente nelle acque tropicali del Queensland, soprattutto nel periodo tra ottobre e marzo.

Un’altra minaccia che popola le acque australiane attorno alla barriera corallina del Queensland è il Polpo dagli Anelli Blu, di piccole dimensioni ma estremamente pericoloso. Il suo veleno, infatti, agisce paralizzando i muscoli e provocando un arresto cardiaco. Al momento, inoltre, è bene sapere che non vi è un antidoto perciò è importante che chi pratica immersioni e snorkeling stia davvero attento.

La più grande paura per chi si immerge nelle acque australiane restano comunque gli squali. Sono prevalentemente tre le specie che popolano le acque del continente: lo Squalo Bianco, lo Squalo Tigre e lo Squalo Toro. Lo Squalo Bianco è il pesce predatore più grande al mondo, anche se la maggior parte degli attacchi all’uomo da parte di questo squalo non sono fatali, poiché, a livello di gusto, l’uomo non è una preda di suo gradimento. Al contrario, invece, lo Squalo Tigre non riconosce i sapori, proprio per questo rappresenta una minaccia più letale per l’uomo. Infine, lo Squalo Toro è l’unico che può essere avvistato anche in zone balneabili, ma a differenza degli altri due, è molto meno aggressivo, infatti attacca solo in caso di autodifesa.

 

Altri animali pericolosi in Australia

Tra gli altri animali australiani pericolosi troviamo, infine, il Coccodrillo Marino (o coccodrillo di acqua salata), il più grande rettile esistente poiché può raggiungere la lunghezza di 7 metri. Nonostante prediliga gli ambienti marini, è possibile trovarlo anche nelle zone d’acqua dolce. Si trova soprattutto nell’Australia settentrionale, è molto veloce e attacca molto spesso anche gli esseri umani.

 

Sei pronto a partire? Non dimenticare di mettere in valigia l’Assicurazione Viaggio Australia che protegge i tuoi spostamenti lasciandoti libero di goderti il tuo viaggio.

Articoli correlati